Tiberio – Dupondio – Zeugitania, Utica – RARA

360,00

Zeugitana, Utica

TIBERIO (14-37 d.C.)

Dupondio 27-28 d.C
Vibio Marsus Proconsole

TI CAESAR DIVI AVG F AVGVST IMP VIII (Tiberio Cesare, figlio del divino Augusto, Augusto, acclamato Imperatore per l’ottava volta), testa nuda a s. / C VIBIO MARSO PR COS III C CAELIUS PAX AV G II VIR nel campo D D P P figura velata di Livia (madre di Tiberio) seduta a d. con scettro e patera.

RARA

gr. 12,82 – mm. 29


TIBERIO

Figlio (adottivo) di Augusto, secondo imperatore romano, appartenente alla dinastia giulio-claudia, afferma con la propria titolatura la legittimità a rivestire il ruolo di capo dello stato in virtù della propria discendenza dal fondatore dell’impero.

Tiberio è “Augustus” in quanto capo dello stato, mentre è “Imperator” in quanto generale vittorioso cui il Senato Romano ha riconosciuto l’onore dell’acclamazione da parte delle truppe. L’ottava acclamazione, evocata nel dritto della moneta, fu concessa a Tiberio nel 14 d. C., verosimilmente in seguito alle vittorie di Germanico in Oriente.

Uomo di grande fermezza e cultura, Tiberio amministrò in modo attento il denaro pubblico, cercò la collaborazione con il Senato al quale affidò il compito di nominare i magistrati. Non cercò di conquistare nuovi territori, ma si limitò a conservare l’organizzazione dell’impero così come l’aveva voluta Augusto.

Disponibile

Content missing

INFORMAZIONI SULL´ ACQUISTO

Spedizione gratuita

Per ordini superiori a 150€

Spedizione

Con corriere GLS entro 3 giorni lavorativi dalla ricezione del pagamento

Metodi di pagamento

É possibile pagare attraverso PayPal (anche con carta di credito) o bonifico bancario